logo

Most viewed

Larticolo datazione cieca puebla in particolare parla di Roma, la capitale e il suo centro storico con i suoi locali.Uno spazio dove parlare di futuro, un frammento di tempo per raccontare il presente e descrivere quel che sarà: il sesto Audi City Lab..
Read more
Visioni, giovanna Brogna Sonnino, domenica 20 maggio proiezione alle 19 al Centro Zo del film documentario della regista catanese.Moda a quattro zampe, colorati impermeabili, maglioncini ultra morbidi e perfino un chiodo borchiato per cani rock.Le scene che fanno più male sono quelle della..
Read more
In 1882 Bak's printing house was liquidated and his equipment was sold, but his name remained a symbol as the pioneer of printing in Ere Israel.The Hapsburg Empire occupied a middle position between East and West, and its capital, Vienna, a leading position..
Read more

Sociale reti tra colombia




sociale reti tra colombia

E proseguire il cammino da seminatori di contatto sesso donne mendoza cambiamento, come ha esortato papa Francesco nel secondo incontro con i Movimenti popolari.
La comunità internazionale, elemento fondamentale per la protezione dei diritti umani e per il rispetto dellAccordo di Pace in Colombia, francesco Spada, il, in occasione dellEsame Periodico Universale della Colombia, anche il Centro Studi Difesa Civile ha firmato una lettera inviata al maeci per chiedere.
E crescere, forti dellabbondanza incontri bari donne di risorse da impiegare nel mercato criminale trasnazionale, prime fra tutte le droghe.
(di cui il csdc è parte anche in Italia è arrivata la denuncia della violenza che sta colpendo in queste settimane la Comunidad de Paz de San José de Apartadó.Il focal point dovrà agire di concerto con le altre rappresentanze dellUnione Europea, come previsto dagli orientamenti UE in materia; garantire massima accessibilità alle organizzazioni della società civile colombiana, ai difensori/e minacciati/e, e alle organizzazioni della società civile italiana che operano in loco assicurando loro massima.Questa piattaforma trasversale si è concretizzata in 18 progetti in volo che hanno sviluppato a livello locale un lavoro con le comunità, seguendo il principio del pensare globale e agire locale.Matteo Landricina, la Rete Italiana di Solidarietà Colombia Vive!, di cui il csdc è parte, ha reso disponibile ora anche in italiano il rapporto della missione internazionale a sostegno della Comunità di Pace di San José de Apartadó realizzata lo scorso marzo, continua).Scarica qui il, dossier Colombia -Quale pace per chi difende i diritti umani?Durante lAssemblea verrà presentata la ricerca Desde el bien encautado hasta el bien común, nella quale sono esaminati e comparati con accuratezza i percorsi di confisca e uso sociale dei beni criminali adottati in Messico, Guatemala, Colombia, Bolivia, Argentina.La porzione di spazio tra il Rio Bravo e la Terra del Fuoco è la più violenta al mondo: là s i verifica il 33 per cento degli omicidi del pianeta.La Rete si è costituita nel 2003 per iniziativa di vari Enti Locali del Veneto, Umbria, Toscana, Lazio e Liguria, nonché da numerose associazioni di volontariato italiane, tra cui il csdc, che da tempo stavano realizzando attività di solidarietà con alcuni processi di resistenza civile.Visita il sito di alas América Latina Alternativa Social.15 giorni in cui partecipanti da tutta Italia, con percorsi e vissuti differenti, hanno la possibilità di conoscere contesti territoriali e città, incontrando decine di realtà di base ed organizzazioni con profili affini a Libera per principi e finalità.



Oltre 50 organizzazioni si riuniscono in assemblea a Bogotà- Colombia per elaborare strategie di resistenza civile e costruire alternative al crimine organizzato.
La scelta del luogo la Colombia è di per sé un messaggio.
Sottolineare, in ogni occasione ufficiale e incontro con il governo colombiano, lurgenza di affrontare con determinazione lallarmante aggressione ai difensori/e dei diritti umani nel Paese, e assicurare lattuazione degli impegni presi al riguardo nel quadro dellaccordo di pace tra governo colombiano e farc.Il governo italiano può e deve svolgere un ruolo di primo piano nella protezione e sostegno ai difensori e difensore dei diritti umani in Colombia, e ai volontari internazionali che li accompagnano.Da più fonti emerge che la fine formale del conflitto armato tra Stato colombiano e guerriglia delle farc non ha interrotto in alcun modo la spirale di violenza innescata dalle strutture neo-paramilitari presenti nel Paese.Venerdì 9 marzo, presso il Centro per la Cooperazione internazionale di Trento, si è tenuto un incontro con Arnaldo Serna, direttore di Escuela para el Desarrollo, un centro di formazione che promuove lo sviluppo umano e il cambiamento sociale in Perù.Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Diritti Umani in Colombia ha dichiarato che sono 64 i difensori e difensore per i diritti umani assassinati nel 2016.Grazie alla prima assemblea della rete sociale alas (Città del Messico, maggio 2015) si sono poste le basi di un cammino comune tra circa 50 organizzazioni di 11 paesi latinoamericani.


[L_RANDNUM-10-999]
Sitemap